Palazzo Riario ex castello degli Anguillara

L’aspetto medievale di Palazzo Riario è dovuto al fatto che fu fatto edificare come castello dagli Anguillara nel 1370. Nel 1504 fu acquistato dalla famiglia Riario e ristrutturato come palazzo signorile. Verso la metà del XVI secolo, in seguito alla realizzazione della via Diritta, subì ulteriori modifiche. Durante il XIX ed il XX secolo vi furono realizzate abitazioni private. L’antico castello si innalzava sulla roccia ed era dotato di torrioni angolari, di cui ne restano inglobati nella costruzione due quadrati e uno circolare, si compone di sette piani di cui tre al di sotto della via Diritta. Le finestre dei piani nobili riportano tutte sugli architravi l’iscrizione Alessandro Riario, Cardinale e Auditore Apostolico. Nel 1771 il palazzo fu danneggiato dalla caduta del campanile della Chiesa di San Michele Arcangelo. Sulla facciata è visibile una lapide in cui è ricordato che nel 1878 qui esisteva un mulino oleario a vapore chiamato “Il Progresso”.

Language

  • Italiano
  • English
  • Français
  • Deutsch
  • 中文

Audioguide