Ex Ospedale di S. Giovanni Evangelista

L’Ospedale fu costruito fra il 1495 e il 1497 per iniziativa della Confraternita della Croce e Disciplina, grazie al contributo della famiglia Riario, su una preesistente chiesetta dedicata a S. Giovanni Evangelista. Per questo motivo l’Ospedale fu dedicato allo stesso santo. Si sviluppava su due piani, con due stanzoni, quello per gli uomini al primo piano, quello per le donne al secondo. Il personale era costituito da due cappelani, un chirurgo, un infermiere per gli uomini ed una infermiera per le donne. Durante la ristrutturazione urbana del Vignola e i lavori di realizzazione di Palazzo Farnese, anche l’Ospedale subì delle trasformazioni. Di ciò ci rimane testimonianza in una quietanza di pagamento del 1572 di circa 1000 scudi per il capomastro “Scarpapede”. Dopo la morte del Vignola i lavori vennero affidati a Giovanni Antonio Garzoni che modificò la suddivisione degli ambienti e sostituì la scala a chiocciola con una a rampe. L’Ospedale assisteva gli infermi, gestiva un Monte di Pietà e un asilo infantile. La Confraternita è stata sciolta solamente nel 1979. Dopo i lavori di restauro degli anni ’90 l’edificio è stato destinato a casa di riposo per gli anziani. Al suo interno si conservano dipinti murali come quello raffigurante la Sacra Famiglia e S. Giovanni Battista bambino all’ingresso. Nel salone due pregevoli affreschi della fine del XVI secolo: una Crocifissione e una Pietà, analoga a quella realizzata da Federico Zuccari in una cappella di Palazzo Farnese.

Language

  • Italiano
  • English
  • Français
  • Deutsch
  • 中文

Audioguide